News

"Pacchetto di sostegno": Provincia si confronta con i partner sociali

Aiuti diretti, sostegno ai servizi comunali, riduzione del prezzo dell'elettricità, risparmio energetico nell’amministrazione. La Giunta ha presentato il piano di interventi alle parti sociali.

Per sostenere i cittadini altoatesini in vista dei rincari dell'energia e dei tassi di inflazione previsti per l'autunno e l'inverno, nelle ultime settimane la Giunta provinciale ha elaborato un "pacchetto di sostegno". Oggi pomeriggio, martedì 4 ottobre, le proposte sono state discusse con le parti sociali ed i rappresentanti delle categorie economiche e si è concordata la futura linea d'azione. Il pacchetto complessivo delle misure di sostegno provinciali avrà un valore stimato di circa 200 milioni di euro

"Questo ‘piano di sostegno’ vuole essere il più mirato ed efficace possibile", ha dichiarato il presidente Kompatscher riassumendo gli obiettivi prefissati. Il pacchetto prevede misure in quattro aree specifiche. In primo luogo la Giunta sta pianificando aiuti finanziari diretti per le famiglie e le persone particolarmente colpite.
Si è convenuto che sia le famiglie che le coppie e le persone singole debbano ricevere il più rapidamente possibile un versamento una tantum. Le famiglie che già percepiscono l’assegno provinciale per i figli ricevono automaticamente questo sostegno. Tutti gli altri devono presentare domanda. Informazioni in merito a questa procedura seguiranno non appena saranno approvate le relative misure.

In secondo luogo, sono previsti contributi ai Comuni, alle Comunità comprensoriali e alle residenze per anziani in modo tale, unitamente alle misure adottate dagli enti stessi, siano assicurati i servizi esistenti e siano ridotti gli aumenti.

Un'ulteriore misura di sgravio verrà realizzata attraverso la società energetica Alperia: come ha spiegato il presidente Kompatscher la Provincia di Bolzano, con la rinuncia al versamento dei dividendi la società verrà messa in grado di garantire degli sconti, almeno fino a una certa soglia di consumo.

Infine nel corso dell’incontro odierno si è anche concordato di tentare la via del dialogo con le banche e le cooperative di garanzia per concertare e ottimizzare le possibilità di intervento a tutela dei consumatori e del sistema economico locale.

Grazie al feedback delle parti sociali e degli stakeholder durante l'incontro di oggi, la Giunta provinciale elaborerà ora i dettagli e la portata finanziaria delle singole misure. Queste verranno inserite nel bilancio di assestamento tramite che sarà presentato al Consiglio provinciale per la definitiva approvazione. Il presidente ha informato che sono in corso ulteriori misure per ridurre il consumo di energia pubblica. La Provincia vuole svolgere al meglio il proprio ruolo di modello in quest’ambito.

Vai alla versione originale del comunicato per visualizzare eventuali immagini, documenti o video correlati

gst/ses/fg